In /etc/resolv.conf, che cosa fa esattamente l'opzione di configuration "ricerca"?

Ho letto la pagina dell'uomo e mi confonde un po 'di quello che sta realmente accadendo.

Se l'opzione è impostata come il nome di dominio del server stesso, significa che il server stesso viene prima utilizzato per cercare i nomi di dominio prima di interrogare l'esterno? ovvero /etc/hosts verrà interrogato?

Per esempio:

  • Visualizzatore per immagini enormi sotto linux (> immagini da 100 MP a colors)
  • Ho appena ottenuto hacked?
  • Come monitorare l'utilizzo della LAN? (AKA 'top per LAN')
  • È ansible creare linux avviabile su unità USB utilizzando la row di command di Windows?
  • Posso fare uno script sempre eseguire come root?
  • Che cosa fa il simbolo del pipe linux "|"?
  •  search localdomain.com 

    Saluti!

  • Come posso submit dati alla port seriale da una shell Linux?
  • Multi GPU per il terzo monitor - linux mint - geforce 750ti
  • Come convertire una foto in un'image in bianco e nero da ImageMagick?
  • Percorso predefinito in debian con due interfacce
  • Come controllare tramite bash se la connessione è wireless N / G / ... su Linux?
  • Strumento di recupero dati gratuito per linux?
  • One Solution collect form web for “In /etc/resolv.conf, che cosa fa esattamente l'opzione di configuration "ricerca"?”

    man resolv.conf

    L'elenco di ricerca viene normalmente determinato dal nome di dominio locale; per impostazione predefinita, contiene solo il nome di dominio locale. Questo può essere modificato inserendo il path di ricerca di dominio desiderato in base alla parola chiave di ricerca con spazi o tabelle che separano i nomi. Le query di risoluzione con minori di punti di ndots (predefinito è 1) verranno tentati utilizzando each componente del path di ricerca finché non viene trovata una corrispondenza. Per ambienti con più sottodomini, leggere le opzioni seguenti: n per evitare attacchi uomo-in-mezzo e traffico inutile per i server root-dns. Tieni presente che questo process potrebbe essere lento e genererà un sacco di traffico di networking se i server per i domini elencati non sono locali e che le query si allontanano se nessun server è disponibile per uno dei domini.

    L'elenco di ricerca è attualmente limitato a sei domini con un totale di 256 caratteri.

    Per riassumere quanto sopra, senza assumere alcuna modifica rispetto alle impostazioni predefinite di cui sopra, se qualcosa accede al resolver che non ha punti in esso, il resolver proverà ad aggiungere localdomain.com ad esso.

    Quindi dici che digitate http://somesite/somedocument.html nel tuo browser. Il resolver lo prenderà e cerca per prima cosa di risolvere somesite.localdomain.com – equivalente se effettivamente digitato http://somesite.localdomain.com/somedocument.html – prima di tentare quello che hai effettivamente richiesto.

    Ciò è utile se si fa parte di un ambiente LAN che dispone di un proprio server DNS in modo che le persone possono digitare nomi semplici per raggiungere risorse locali. Se non si dispone di una home o una corporate LAN con il proprio server DNS, non c'è niente di cui devi preoccuparti.

    Siamo il genio del computer e della rete.